Prestito cambializzato

Benvenuto sul nostro sito dedicato ai prestiti cambializzati 2017.

+ RICHIEDI UN PRESTITO ORA >>

Cosa sono i prestiti cambializzati, ideali per protestati e cattivi pagatori

Famiglia serena Il prestito cambializzato è una forma di finanziamento che suddivide il rimborso mensile in rate sotto forma di cambiali da pagare ogni mese alla banca che ha concesso il credito.

Questa modalità di finanziamento è particolare in quanto viene richiesta ed utilizzata da coloro i quali non sono riusciti ad ottenere dei prestiti personali classici, cioè in forma tradizionale, in quanto risultano protestati ed iscritti alla Centrale Rischi dei cattivi pagatori.

I prestiti cambializzati, in fase di istruttoria, hanno la caratteristica di non prevedere la verifica, da parte della finanziaria, sulla precedente situazione debitoria del richiedente.

Anche questa forma di credito ha però bisogno di garanzie per la banca.

Il Finanziamento attraverso cambiali a domicilio nel 2017 può essere molto veloce e normalmente viene richiesto online.

Cos’è la cambiale

La cambiale è un titolo di credito che permette al creditore (generalmente una banca o una finanziaria) di possedere un più semplice, veloce e facile ottenimento delle garanzie avute nell’ipotesi di mancato pagamento delle rate.

E’ infatti grazie alla caratteristica di esecutività del titolo credito (garantita dal bollo obbligatorio), che l’ente erogante il credito potrà ottenere dal debitore, l’immediata esecuzione di pignoramenti di beni. Al mancato pagamento, la banca presenterà il titolo al notaio per farti protestare e appropriarsi dei tuoi beni.

La cambiale può essere emessa nella forma di una “tratta” o di un “pagherò”:

  • Nella forma “tratta” si configura come un ordine che la banca rivolge al debitore, di pagare a un terzo soggetto (normalmente proprio lo stesso enete) una somma di denaro stabilita nel giorno stabilito.
  • Quando è emessa come promessa di pagamento, laforma più utilizzata in Italia, è lo stesso debitore che andrà con tale titolo a pagare.

Prestiti con cambiali per protestati ed i segnalati al crif, i cosiddetti cattivi pagatori

Essere un cittadino  iscritto alla Centrale di Allarme Interbancaria rende quasi impossibile ottenere un prestito, anche di piccola entità. Con i prestiti cambializzati, invece, sarà possibile perchè sono concepiti anche per questo caso.

Definizione di prestito cambializzato

Come funziona il CAI

Il C.A.I. è  una struttura alla quale vengono segnalati i cittadini che abbiano  emesso assegni senza averne la disponibilità totale o parziale dei fondi, ed anche coloro che hanno rilasciato assegni bancari  o postali senza l’autorizzazione da parte dell’istituto di credito  trattario.  Nel suddetto caso l’Istituto bancario è obbligato a procedere con una comunicazione alla persona coinvolta entro e non oltre 10 giorni.

L’iscrizione al CAI  avverrà entro il 60° giorno dopo la scadenza del termine a meno che nel frattempo non avvenga effettuato il  pagamento dell’intero importo dell’assegno, della penale, degli interessi di mora e di eventuali altre spese.

Una volta avvenuta la segnalazione al crif, si diventa cattivi pagatori e ottenere un finanziamento diverrà quasi impossibile.

Si può anche provare a pulire la propria situazione con la difesa dei debitori.

Requisiti e garanzie per ottenere un prestito cambializzato

Garanzie anche per chi è senza busta paga

I prestiti cambializzati e le relative garanzie richieste si suddividono in base alla posizione del richiedente in:

  • lavoratori autonomi;
  • protestati e cattivi pagatori;
  • dipendenti;
  • pensionati;
  • senza busta paga;
  • precari;
  • disoccupati.

Per un finanziamento cambializzato per lavoratori autonomi e professionisti è richiesta una documentazione attestante il proprio reddito annuo (dichiarazione dei redditi) e la sottoscrizione di un contratto assicurativo. Abbiamo aggiornato il sito con una pagina per approfondire sui prestiti cambializzati senza busta paga.

Per i lavoratori dipendenti è richiesta la busta paga come forma di garanzia, ma è anche possibile che si debba mostrare il proprio Tfr.

Per coloro risultino disoccupati, in assenza di un reddito dimostrabile è possibile richiedere un prestito se si è proprietario di un immobile o in alternativa, la firma di un garante, cosiddetta fideiussione. E’ anche prevista una Polizza vita come forma di tutela del creditore.

I prestiti con cambiali possono essere concessi anche a titolari di contratti di lavoro a tempo determinato, i quali dovranno presentare la firma di un terzo garante o coobbligato. Sono generalmente prestiti veloci che si possono richiedere anche online.

Tasso d’interesse e condizioni del prestito cambializzato

Tassi prestitoVediamo ora quali sono le condizioni ed il tasso d’interesse delle cambiali:

  • tasso fisso annuo nominale massimo applicabile del 16%;
  • spese per: oneri assicurativi, imposta di bollo, spese di incasso effetto ( cambiale);
  • durata minima di 36 mesi e massima di 120 mesi,
  • importo minimo di 1.500 euro e massimo di 50.000 euro;
  • età del richiedente compresa tra 18 e 70 anni.

Per quanto concerne il tasso d’interesse è doveroso stare attenti al tasso d’usura, in questa pagina sono presenti delle risorse utili per una informazione completa sull’argomento.

Il pagamento delle rate tramite le cambiali potrà avvenire pagando le stesse in una banca diversa da quella che ha erogato il prestito o presso cui si ha il conto corrente. In caso di mancanza di un conto corrente, la banca erogante invierà un assegno circolare direttamente al domicilio del debitore.

Vantaggi e svantaggi dei prestiti con cambiali

Prestito con cambiali vantaggioSui prestiti cambializzati si scrivono molte cose, purtroppo alcune di esse non sono del tutto vere ed altre son proprio false. Il web contribuisce alla confusione e adun’informazione frammentata. Per chiarire l’argomento concludiamo scrivendo perchè richiedere un prestito cambializzato tenendo presente le caratteristiche negative.

Prestiti cambializzati, i vantaggi

Possibilità a protestati e cattivi pagatori di ricevere il finanziamento con cambiali. Grazie a questa tipologia di prestito con cambiali (lo strumento ad hoc) anche chi risulta iscritto tra i cattivi pagatori e risulta protestato può ottenere credito. Se in passato hai avuto problemi di pagamento questa soluzione è per te.

Flessibilità nel piano di rimborso. L’elasticità garantita dal finanziamento con cambiali, confrontato con le più classiche forme di prestito personale, è molto più spiccata. Difatti è possible emettere nuove cambiali o rinnovare quelle che non sei riuscito a pagare. Attenzioni agli alti costi.

Accesso anche senza busta paga. Lo strumento della cambiale riesce a fare in modo di ottenere più facilmente un finanziamento anche per coloro i quali siano senza busta paga come gli autonomi, i disoccupati o i precari. Le garanzie da presentare sono comunque non di poco conto, ma è un’opportunità in più se si ha bisogno di denaro.

Prestiti cambializzati, gli svantaggi

Attenzione al rischio. Il rischio di sottoscrivere un prestito con cambiali è alto. Nel caso che non si riesca a pagare o rinnovare una cambiale è probabile il protesto che attiva la procedura più grave di recupero del credito. Con il protesto è impossibile riottenere un finanziamento fino alla risoluzione delle precedenti situazioni debitorie.

Attenzione al costo elevato. E’ una tipologia di finanziamento molto costosa perchè è rischiosa per chi concede la somma di denaro. Oltre ad un tasso d’interesse più elevato della media dei prestiti, sono da versare delle spese aggiuntive come quelle legate all’acquisto dei titoli di credito, alle imposte di bollo e alle commissioni di istruttoria.

Attenzione alle garanzie richieste. Non solo si ha la sottoscrizione della cambiale come strumento di garanzia con un costo elevato, ma vanno presentate altre garanzie all’istituto erogante il credito. Un soggetto garante, polizze vita obbligatorie, beni mobili di valori ed immobili in pegno sono generalmente richiesti.

Hai una domanda? Scrivi un commento

Questo sito ha lo scopo di informare coloro i quali vogliano richiedere un finanziamento. Per farlo, arricchendo così le informazioni riportate sopra, è utilissimo scrivere un commento per domandare un aiuto o per descriverci la tua esperienza. Se possibile ti risponderemo nel minor tempo possibile. Non offriamo credito.

Mediante il form qui sotto è possibile scriverci creando in tal modo una bacheca ricca di domande ed esperienze che potranno aiutare tutti.

[Voti: 139    Media Voto: 3.9/5]

712 Responses

  1. iris
    iris · settembre 14, 2017 at 16:26:30 · →

    avrei bisogno di un prestito

  2. Anna
    Anna · settembre 9, 2017 at 00:12:08 · →

    Avrei bisogno di un piccolo prestito mi potete aiutare grazie. Anna

  3. Francesco Castellaneta
    Francesco Castellaneta · settembre 8, 2017 at 09:40:45 · →

    Avrei bisogno di un prestito di 20.000 € e per pagamento debiti e acquisto di mobili come posso essere aiutato mi chiedo soltanto questo aiutatemi

  4. irina
    irina · settembre 5, 2017 at 17:35:41 · →

    Avrei bisogno di un prestito

Leave a Reply